3 Dicembre 2010
GROLLA D’ORO PER LA NAZIONALE PARMIGIANO REGGIANO

“La Nazionale del Parmigiano Reggiano si aggiudica due delle tredici Grolle d’oro per il miglior formaggio d’Italia, evento organizzato da Caseus Montanus a Saint Vincent (Aosta)” parole di Gabriele Arlotti e Ivano Pavesi dell’equipe emiliana che celebra così nel modo migliore i dieci anni di vita in un concorso difficile dove i campioni in gara erano oltre duecento, tra cui il ‘concorrente’ Grana Padano. Madrina e padrino d’eccezione Elisa Isoardi, conduttrice di Linea Verde, e Fabio Campoli chef Rai e del Circolo dei Buongustai.
“In questi momenti di difficoltà economica abbiamo notato un evidente ritorno ai cosiddetti valori antichi, di tradizione e genuinità: un nuovo modo per familiarizzare con il cibo e renderlo da compagnia. In questo scenario il Parmigiano Reggiano si conferma il migliore” spiega Giuseppe Alai, presidente del Consorzio del Formaggio del Parmigiano Reggiano.
In Valle d’Aosta sono saliti i campioni di: Bologna Caseificio sociale Fior di Latte (Gaggio Montano); da Reggio Emilia, il Caseificio sociale di Cavola (Toano), la Latteria sociale Migliara (Casina), la Latteria sociale Nuova (Bibbiano), la Latteria sociale Moderna (Bibbiano), l’Antica fattoria caseificio Scalabrini (Bibbiano), la Fattoria Fiori (Vetto d’Enza), il Caseificio sociale Allegro (Castelnovo Sotto), la Casearia Fratelli Dotti (Bibbiano), la Latteria sociale San Bartolomeo (Poviglio); la Latteria sociale Lora (Campegine), il Caseificio sociale Castellazzo (Campagnola Emilia), la Latteria sociale Valle (Cavriago), la Latteria sociale Tabiano (Viano) e la Latteria sociale San Giovanni di Querciola (Viano).
Nella categoria extraduri d’età superiore a 30 mesi è Grolla d’Oro la Nazionale del Parmigiano Reggiano Caseificio Cavola (Toano, Reggio Emilia), e nomination per Latteria Sociale Moderna – (Bibbiano), e il Caseificio Fior di Latte (Gaggio Montano, Bologna); nella categoria extraduri d’età inferiore a 30 mesi Grolla d’oro alla Nazionale del Parmigiano Reggiano Caseificio Castellazzo (Campagnola, Reggio Emilia) e nomination per Latteria Sociale Moderna – Bibbiano (Reggio Emilia) e Antica Fattoria Scalabrini – Bibbiano (Reggio Emilia).
“Orgoliosissimo della buona riuscita di questa edizione perché per la prima volta abbiamo avuto una rappresentanza al completo delle regioni italiane – spiega Gerardo Beneyton, patron della manifestazione – e ancora una volta la squadra Nazionale del Parmigiano Reggiano ha rappresentato l’eccellenza della migliore produzione Dop, e di montagna, d’Italia”.
La manifestazione Grolla d’oro è stata ideata da Coopagrival e patrocinata da Onaf, Slow Food, Caseus Montanus, dalla regione autonoma Valle d’Aosta e dal Ministero per le politiche agricole alimentari e forestali.
Per sabato 4 dicembre alle ore 9 presso il Centro Congressi del Grand Hotel Billia di Saint Vincent si terrà il workshop nazionale dal titolo“I formaggi d’alpeggio. Ricchezza culturale e casearia della nostra montagna” (punti di forza, criticità e opportunità di un comparto radicato nella tradizione e nella economia nazionale). Un summit darà modo agli esperti, produttori e legislatori di confrontarsi sul futuro dell’agricoltura in montagna in cui la Nazionale del Parmigiano Reggiano porterà la proposta della regolamentazione europea delle zone di montagna.

MEDAGLIERE DELLA NAZIONALE DEL PARMIGIANO REGGIANO

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Approfondisci

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi